slide

Chi siamo e quali sono i nostri scopi

Una testa che pensa. Una testa che pensa una piazza, uno spazio, un luogo rappresentato dalla bellezza geometrica della michelangiolesca piazza del Campidoglio a Roma. La piazza: il luogo che da sempre è simbolo dello spazio pubblico, dell’incontro e...

Leggi tutto...

slide

Presentazione del libro "La Rocca di Montemurlo"

Circa 100 persone hanno assistito alla presentazione del libro intitolato "La Rocca di Montemurlo", da una ristampa dell'omonimo libro di Laura Becciani, svoltasi negli splendidi giardini del Castello di Montemurlo, aperti per l'occasione, ed in via del tutto straordinaria, dal padrone...

Leggi tutto...

La previdenza complementare per i dipendenti pubblici PDF Stampa E-mail

INPS

I lavoratori del pubblico impiego come i lavoratori del settore privato, possono costruirsi una trattamento di previdenza complementare aderendo ad un fondo negoziale o ad una delle forme di previdenza individuali.

Una nuova area informativa su tutti i fondi dedicati ai pubblici dipendenti.

I lavoratori del pubblico impiego come i lavoratori del settore privato, possono costruirsi  una trattamento di previdenza complementare aderendo ad un fondo negoziale o ad una delle forme di previdenza individuali.


Attualmente i fondi negoziali dedicati ai dipendenti pubblici sono:

  • Espero, per i dipendenti del comparto scuola;
  • Fopadiva, al quale possono aderire anche i dipendenti delle pubbliche amministrazioni a carattere locale della regione autonoma Valle d’Aosta;
  • Laborfonds, al quale possono aderire anche i dipendenti delle pubbliche amministrazioni a carattere locale della regione autonoma Trentino Alto Adige;
  • Perseo Sirio, nato dalla fusione del fondo Perseo e del fondo Sirio precedentemente istituiti: per il personale delle Regioni,  degli Enti locali e del Servizio sanitario nazionale, nonché per il personale dei Ministeri, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, delle Agenzie fiscali, degli Enti pubblici non economici, dell’Università e della Ricerca, del Cnel e dell’Enac.

Sono esclusi dall’adesione a questi fondi i lavoratori delle categorie “non contrattualizzate” che possono comunque aderire ad uno degli altri fondi non negoziali.


Tali categorie di lavoratori sono:

  • Avvocati dello Stato;
  • Docenti e ricercatori universitari;
  • Magistrati;
  • Personale della carriera diplomatica e prefettizia;
  • Personale delle forze armate;
  • Personale delle forze di polizia a ordinamento civile e militare;
  • Vigili del fuoco.

Per quanto riguarda le regole che disciplinano l’utilizzo del TFR/TFS dei lavoratori del pubblico impiego si rimanda alla sezione dedicata Gestione dipendenti pubblici.

(Il Quotidiano della P.A.)